Parola alla vet

I pericoli del Natale per i gatti

Le festività natalizie sono alle porte e molti si stanno preparando addobbando casa e cucinando deliziose pietanze. Tuttavia, questo periodo, come tutte le festività, d’altronde, può essere un momento di stress e nascondere non pochi pericoli per i nostri a-mici. Scopriamo quali sono i più frequenti e quelli più trascurabili, per prevenirli e passare delle serene festività.

L’albero di Natale e l’attrazione fatale

I gatti sembrano provare una vera e propria attrazione per quell’albero che ci siamo impegnati minuziosamente ad addobbare. D’altronde come dargli torto: luci, palline, oggetti pendenti di varia forma e soprattutto festoni luccicanti che si prestano a papabili succedanei di prede pelose o piumate. Su internet si trovano tantissime immagini di escamotage divertenti su come proteggere l’albero di Natale dal gatto. Perché chi ha gatti in casa lo sa: l’albero per il micio ha un fascino irresistibile e a volte quasi fatale. Ad alcuni, infatti, piace masticare le luci e i cavi elettrici rischiando una scossa (per fortuna spesso scatta il salvavita), ad altri cacciare le palline, altri ancora ad arrampicarsi con il rischio di tirare giù tutto e rimanere schiacciati o impigliati. È quasi inevitabile che il gatto non combini qualcosa, ma almeno cerchiamo di limitare più possibile i pericoli evitando, per esempio, tutte le decorazioni in vetro, che, rompendosi, possono ferire facilmente noi e il gatto. Per quanto riguarda le luci, consiglierei di toglierle se il vostro gatto, soprattutto cucciolo, non può far a meno di provare ad assaggiarle e voi non riuscite a sorvegliarlo. Non è raro che i gatti, soprattutto maschi interi, urinino proprio vicino o addirittura sull’albero. Questo inevitabilmente è potenzialmente un problema se son presenti fili esposti. Tutto ciò è merito di attenzione da parte del proprietario perché questo comportamento rappresenta un possibile segno di stress. L’ingestione degli aghi dell’albero di Natale e la neve finta applicata su di essi può causare disturbi allo stomaco e le altre decorazioni possono essere ingerite dando potenziali ostruzioni da corpo estraneo.

Meritano discorso particolare le candele e la cera calda. I gatti tendono a saltare sui davanzali delle finestre e sulle mensole dove spesso posizioniamo le candele. Poiché le posizioni elevate sono ancora accessibili alla maggior parte dei gatti, le candele dovrebbero essere tenute dove è possibile tenerle d’occhio o lasciate fuori dai nostri addobbi.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Piante tossiche

Oltre all’albero di Natale, sicuramente nelle nostre case in questo periodo compaiono tante piante tipiche della stagione e tossiche per il nostro gatto: stelle di Natale, agrifogli, vischi e gigli.

La Stella di Natale è spesso menzionata come una pianta potenzialmente velenosa, ma la sua reputazione è forse ingiusta poiché dai dati riportati dal centro anti veleni il gatto spesso non mostra segni di intossicazione. Se mostrano segni, in genere sono lievi quali leggero abbattimento, profusa salicazione e rifiuto del cibo e si risolvono senza trattamento specifico. Tuttavia, è una buona idea tenere la pianta fuori portata del gatto. Se volete saperne di più riguardo le piante tossiche e come comportarvi ne abbiamo parlato qui.

Corpi estranei

Il pericolo principale però, in termini di frequenza, è rappresentato senza dubbio dai corpi estranei, in particolari quelli filiformi, che il gatto potrebbe ingerire. “Corpo estraneo” è il termine usato per descrivere oggetti non alimentari che si sono depositati nel corpo di un gatto, spesso nel tratto digestivo.

Pertanto, una grandissima attenzione va riservata non solo alle statuine e tutto ciò che compone il presepe ma soprattutto agli addobbi come i festoni, ghirlande, fili vari (es. spago che avvolge la carne) e soprattutto i nastri con cui avvolgiamo i regali andrebbero tenuti il più lontano possibile dal gatto. Questi, infatti, se ingeriti possono causare ostruzioni e perforazioni. Attenzione quindi ai possibili segni di ostruzione. Questi segni possono essere subdoli e passare in sordina e possono includere semplicemente dormire di più, nascondersi o rifiutare il cibo. Consulta il tuo veterinario se sei preoccupato per il tuo animale domestico e menziona qualsiasi materiale non alimentare che hai visto masticare al tuo gatto.

Tutti a tavola

Parlando di cose potenzialmente ingeribili, un discorso particolare meritano i cibi, soprattutto quelli tossici. In questo periodo la casa si riempie di profumi e aromi provenienti dalla cucina: arance, cannella, biscotti, cioccolate calde, carni, etc…Spesso ci preoccupiamo soprattutto di alcuni ingredienti quali il cioccolato, il the, il caffè, l’uvetta e i canditi in generale, alcool, dolci e agli avanzi lasciati a portata di zampa. A dire il vero i gatti non sembrano comunque attratti da questi prodotti che bandiscono le nostre tavole durante le festività e perciò rappresentano un rischio del tutto trascurabile, tranne per la carne e i latticini. Evitiamo per quanto possibile, come regola generale, di dare cibo da tavola, poiché spesso è troppo condito, salato e grasso per il nostro gatto. Se decidiamo di fare uno strappo alla regola perché vogliamo sentirci più buoni a Natale, diamo carni ben cotte, tagli magri, quali il tacchino, poco conditi e soprattutto senza ossa! Un altro pericolo infatti può essere l’osso di pollame cotto: sono difficili da digerire e possono rimanere bloccati nel sistema digestivo; quindi, assicurati che i tuoi gatti non possano razziare il cestino dopo il pranzo di Natale.

Gestire lo stress

Questo periodo dell’anno significa molti cambiamenti in casa, e per i gatti che tendenzialmente amano la prevedibilità, la routine e la sicurezza percepita nel loro territorio (la loro casa e il loro giardino), questo può essere angosciante. I mobili vengono spesso spostati per accogliere ospiti extra, l’albero viene portato dentro, luci e decorazioni vengono montate, viene messa della musica dando così alla loro casa un aspetto, un suono e un odore diversi. Inoltre, persone sconosciute e, peggio ancora, cani sconosciuti possono visitare la casa o addirittura rimanere per diversi giorni, sempre a orari variabili, interrompendo la normale routine. In questi giorni concitati è importante garantire accesso al nostro micio a spazi tranquilli della casa, non accessibile da altri che non siano della famiglia, silenziosi e in cui possa sentirsi al sicuro. Predisponiamo nell’area offlimits agli ospiti cibo, zona di riposo e lettiere in modo tale che il nostro gatto abbia la possibilità di espletare tutti i bisogni fisiologici senza per forza incrociare qualcuno dei nostri ospiti. Una scatola di cartone o un letto igloo sopra l’armadio o sotto il letto possono fornire sicurezza. Se nuovi letti vengono aggiunti alla casa, in questo momento, rendili profumate di familiarità aggiungendo biancheria da letto già “utilizzata” dal tuo gatto. Importante gestire anche gli ospiti, soprattutto quelli più piccoli, che spesso sono desiderosi di vedere e coccolare il gatto, a non forzare ad interazioni che il nostro gatto non gradisce. Gli ospiti possono ricevere premietti e giocattoli per gatti per aiutare a insegnare al gatto associazioni positive con le nuove persone. Prendi in considerazione l’idea di collegare un diffusore ferormonale nella stanza in cui i gatti trascorrono la maggior parte del tempo diversi giorni prima dell’inizio dei festeggiamenti. Questo prodotto (disponibile dal veterinario) contiene feromoni felini che possono aiutare il gatto a sentirsi più sicuro. Assicurati che sia acceso continuamente durante le festività natalizie. Se i visitatori dormono in una delle stanze che il gatto di solito utilizza, ad esempio, per dormire, mangiare o andare in bagno, assicurati di fornire le risorse necessarie (letti, cibo o lettiera) in altre parti più tranquille della casa e, idealmente, prima che i visitatori arrivino in modo che i cambiamenti avvengano gradualmente e il gatto si trovi a suo agio con la nuova posizione.Se la lettiera del gatto è posizionata in un luogo che significherà più traffico o rumore di persone durante il periodo natalizio, è buona norma fornire una lettiera aggiuntiva in una parte più tranquilla della casa.

Il periodo natalizio è un momento di festa, ma non dimenticare il tuo gatto quest’anno. Semplici modifiche possono tenerli al sicuro e farli sentire più sicuri durante il periodo festivo. Sperando questo articolo vi sia piaciuto vi auguro buone feste!

 

Riproduzione vietata
Foto dal web

Condividi

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.